top of page

VIVERE A VENEZIA: OGNI DUE AFFITTI BREVI C'E' UNA CASA PUBBLICA SFITTA

Aggiornamento: 21 nov 2022

Riguardo la generalità di situazioni di sofferenza (2.899 persone) la questione della casa riguarda 1 veneziano su 6 tra quelli che vengono economicamente aiutati a vario titolo.

Dopo la ripresa delle procedure per sfratto, a Venezia città, si è passati dalle 195 del 2017 alle 201 del 2021. Dopo 18 mesi di blocco i procedimenti hanno ripreso ma i casi assoluti sono generalmente stabili, mentre si calcolano, al 2019, in 900 le richieste di alloggio popolare per il centro storico a fronte di 2.483 alloggi sfitti di proprietà dell’Ater-Venezia.

In città la proporzione è di 1 casa sfitta di residenzialità pubblica ogni 2 affittate in locazione breve. Dato che dimostra l’esatto contrario della narrazione catastrofica dei detrattori dell’affitto breve.

Dalle mappature delle proprietà pubbliche, comprensive dei patrimoni ERP e non ERP comunali e di Ater Venezia, risulta che oltre la metà dei 10.884 alloggi pubblici esistenti, sono distribuiti nei quartieri 1 (1.700 unità tra San Marco, Castello, S. Elena, Cannaregio), 2 (2.222 unità tra Dorsoduro, S. Polo, S. Croce, Giudecca, Sacca Fisola) e 13 (1.558 unità tra Marghera, Catene, Malcontenta).


Post recenti

Mostra tutti
bottom of page